Nuove disposizioni di contenimento del contagio

Pubblicato da Arci Bassa Val di Cecina il

DPCM 11 GIUGNO 2020

Con la pubblicazione del DL 16 maggio 2020 prima, e poi con il DPCM 11 giugno 2020, contenente le nuove disposizioni attuative relative alle misure per fronteggiare l’emergenza epidemiologica, stanno via via riprendendo anche alcune delle attività associative precedentemente sospese dai decreti legati all’emergenza.

Restano vigenti le disposizioni generali relative alla cosiddetta “Fase 2”:

  • divieto di assembramento;
  • rispetto delle distanze di sicurezza interpersonali;
  • l’esercizio di attività economiche, produttive, ricreative e sociali, è consentito nel rispetto “di protocolli o linee guida idonei a prevenire o ridurre il rischio di contagio nel settore di riferimento o in ambiti analoghi”;
  • è obbligatorio usare protezioni delle vie respiratorie (mascherine) nei luoghi al chiuso accessibili al pubblico, inclusi i mezzi di trasporto e comunque in tutte le occasioni in cui non sia possibile garantire continuativamente il mantenimento della distanza di sicurezza. Non sono soggetti all’obbligo i bambini al di sotto dei sei anni e persone con forme di disabilità non compatibili con l’uso della mascherina.

I circoli sono tenuti a esporre comunicazioni informative sulle misure di prevenzione igienico sanitarie raccomandate, comprensibili anche a soci/e e utenti di altre nazionalità.

A questo scopo abbiamo predisposto alcuni materiali utili per le sedi associative:


0 commenti

Lascia un commento

Segnaposto per l'avatar
X