Bruxelles contro l’estrema destra

Pubblicato da Arci Bassa Val di Cecina il

Bruxelles: manifestazione contro l’estrema destra

Erano più di 4mila i manifestanti che martedì si sono riuniti di fronte alla sede del Parlamento europeo, a Bruxelles. Il loro messaggio, scandito a più riprese nel corso della manifestazione, era chiaro: “no al fascismo nelle istituzioni europee”. “Continueremo a mobilitarci contro l’estrema destra – ha detto a Euronews Sixtine Van Outryve, membro diStand Up Coalition against fascism – sia che si tratti del parlamento, del governo, della strada, dei luoghi di lavoro o di studio: ovunque si trovino, ogni volta che avranno un ruolo pubblico, ci opporremo all’estrema destra”. L’appello alla protesta è stato lanciato sui social media a poche dalle elezioni di domenica, che hanno visto un’impennata di consensi a favore di partiti di estrema destra come il Rassemblement National e la Lega ma anche del Vlaams Belang che ha lasciato di stucco gran parte del Belgio diventando la seconda forza politica più forte delle Fiandre. “Il risultato di domenica – continua Van Outryve – è in realtà frutto di decenni di politiche neoliberiste, sessiste, razziste e della tolleranza verso discorsi razzisti nella società”.

I manifestanti hanno poi marciato verso la Commissione europea , passando proprio accanto alla sede del Consiglio, dove i leader di tutta Europa stavano cenando. Nonostante la massiccia presenza della polizia, la marcia è stata in gran parte pacifica e non sono stati segnalati incidenti di rilievo

Categorie: Articoli

0 commenti

Lascia un commento

X